Anche la Regione Veneto ammette la produzione di alimenti in abitazione privata

Esprimiamo grande soddisfazione nel comunicare che, grazie al lavoro fatto dalla nostra Associazione e dalla nostra Consulente d'igiene degli alimenti, percorrendo le vie del corretto rapporto con le Pubbliche Ammnistrazioni, l’Azienda ULSS 9 - Scaligera della Regione Veneto, ha dato parere positivo formale all’avvio della microimpresa domestica di un nostro socio residente su quel territorio, creando così un significativo precedente che ha riflessi anche a livello nazionale.

Il portato significativo di questo atto è che l’autorizzazione al progetto di produzione di alimenti fatti in casa fa riferimento ad un pronunciamento ufficiale della Regione Veneto - Direzione Prevenzione, Sicurezza Alimentare, Veterinaria, con il quale si ribadisce, che l'attività è possibile rispettando tutto ciò che prevedono i Regolamenti europei in materia d'igiene degli alimenti (cosiddetto "Paccheto igiene").

L'altro punto rilevante è che il pronunciamento regionale non pone questioni di locali; ossia la produzione può essere fatta anche nella cucina di famiglia, adeguata compatibilmente alla regolamentazione europea.

Come da tempo sosteniamo:

  • I Regolamenti europei sono immediatamente applicabili negli stati dell'Unione. Le regioni e le Aziende sanitarie locali non possono impedire l'avvio di questo tipo di attività e non possono introdurre restrizioni a quanto previsto in particolare dal Reg. 852/2004 che contempla la produzione in abitazione privata;
  • Il principio sancito dal Regolamento 852/2004, all'art. 1, prevede che la responsabilità principale per la sicurezza degli alimenti incombe all'operatore del settore alimentare (OSA). Da qui la nostra continua raccomandazione di adeguare con rigore la propria cucina alle norme igienico-sanitarie e adottare le corrette prassi secondo quanto prevede la norma, formandosi e preparandosi adeguatamente;
  • Il dovere per l'OSA di notificare la propria attività all'autorità sanitaria locale e porsi sotto il suo controllo e vigilanza, per garantire sicurezza dei propri alimenti, e non ultima la qualità che ne deriva.

 

Ancora una volta dimostriamo la fattibilità anche in Italia, oltre che negli altri paesi europei, della produzione di alimenti casalinga a norma di legge, e il fatto che è comunque possibile un dialogo costruttivo con le istituzioni.

Ogni pronunciamento favorevole da parte delle Pubbliche Amministrazioni è un tassello fondamentale per il nostro progetto e una conferma al fatto che solo percorrendo la via della correttezza e della coerenza possiamo ottenere buoni risultati.

Un altro passo avanti importante per la piena attuazione del Regolamento CE 852/2004 anche in Italia, e la creazione di nuovo lavoro!

 

Tutti i diritti riservati. I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo di questo articolo sono riservati per tutti i Paesi.

logosotto

Cucina Nostra A.P.S. - Via Valbusaga, 26 - Borgosesia (VC) - 13011 - ITALIA
Telefono e WHATSAPP: +39 377.6620415 
SKYPE: cucina.nostra  - E-mail: info@cucinanostra.eu
C.F. 91018380021 - PARTITA I.V.A. 02648060024

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo Sito sono utilizzati dei cookies. Cliccando su “Accetto ” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati nell' Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. Per sapere di più sui cookie e come cancellarli, guarda la nostra privacy policy.

  Accetto i cookie da questo sito.